Passione Quattro Fuochi

Carbonara di zucchine

Primo piatto vegetariano

Ricetta ricette/Carbonara_di_zucchine.jpg

Sono una pasta-lover. Per la carbonara, poi, impazzisco. Ho imparato diversi anni fa un paio di trucchetti per farla a dovere, cremosa (ASSOLUTAMENTE NO ALL'EFFETTO FRITTATA!) come quella "originale" che ti servono nelle osterie di Roma, quei bei locali rustici un pò defilati, con le tovaglie a quadri bianchi e rossi sui tavoli.

La prima su tutte? La carbonara di Roscioli, vicino Campo dè Fiori. Paradisiaca.

Quante volte mi sarà capitato di averne voglia ma i non avere a casa gli ingredienti a disposizione. E magari avevo fatto pure la spesa il giorno prima! L'ultima volta è successo proprio qualche giorno fa.

Apro il frigo:

- uova freschissime: ce le ho!

- pecorino romano: ce l'ho!

- guanciale: mi manca...

Poi le vedo lì, due zucchine piccole che mi guardano. Vi basta poco per capire che, per la gioia dei miei amici vegetariani, sono diventate loro le sostitute del guanciale.

Seguite alla lettera i miei consigli e fidatevi: ci sarà da leccarsi i baffi.

P.S. per la carbonara classica, il procedimento resta identico. Unica differenza: tagliate il guanciale a listarelle e lasciatelo rosolare in una padella già calda - deve "sudare" a fuoco lento - SENZA GRASSI. Sarà il guanciale a rilasciarne a sufficienza. Lasciate che diventi croccante ed eliminate il grasso in eccesso asciugandolo con carta assorbente.

Ingredienti

Per due persone

  • 160 grammi di bucatini
  • due zucchine piccole (in alternativa una grande)
  • 3 uova (2 tuorli + 1 uovo intero)
  • 30/40 grammi di pecorino romano grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

 

Procedimento

Tagliare le zucchine a rondelle sottili (preferibilmente con una mandolina). In una padella molto ampia (sarà la stessa dove completeremo la cottura della pasta, quindi meglio un saltapasta) scaldare un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva e rosolarvi le zucchine per qualche minuto fino a quando non saranno appena ammorbidite (devono rimanere croccanti e non sfaldarsi!).

Lessare la pasta molto al dente, lasciandola indietro di almeno 3-4 minuti rispetto alla cottura indicata sulla confezione.

Mentre la pasta cuoce, prepariamo la crema: in una ciotola sbattere con una frusta i due tuorli più un uovo intero insieme al pecorino e abbondante pepe nero macinato al momento. Consiglio pratico: la crema deve risultare molto densa, per cui se dovessi notare una crema ancora piuttosto liquida, aggiungo altro formaggio.

Aggiungere due/tre cucchiai di acqua di cottura della pasta e mescolare energicamente: in questo modo aiutiamo le uova a raggiungere una temperatura adeguata e gli ingredienti a legarsi bene, così da evitare l'effetto frittata nella fase successiva.

Quando la pasta sarà al dente, versarla nella padella con le zucchine e ultimare la sua cottura risottandola, aggiungendo qualche mestolo di acqua di cottura poco per volta. Spegnere il fuoco, allontanare dal fornello e aggiungere la crema di uova, mantecare muovendo continuamente la pasta: l'uovo dovrà cuocersi col solo calore della pasta e mai rapprendersi. Il risultato deve essere cremoso.

Servire con una macinata di pepe. 

 

 

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove ricette e sui nuovi post, iscriviti alla Newsletter. Clicca qui
Dopo l'iscrizione, ricorda di confermare il tuo indirizzo email!

Lascia un Commento



Commenti

x

Questo sito web fa uso di cookie tecnici. Dimmi di più.