Passione Quattro Fuochi

Lasagne bianche con fiori di zucca, polpettine e besciamella al brie

Pasta fresca all'uovo - lasagne

Ricetta ricette/lasagne_bianche_fioridizucca_brie_001.jpg
Dettaglio ricetta ricette/lasagne_bianche_fioridizucca_brie_002.jpg

Una bomba. Ve lo assicuro!
Lo so, la tradizione vuole le lasagne rosse di pomodoro, che siano alla bolognese o alla napoletana.
Chi mi conosce bene sa, però, che ho un amore incondizionato nei confronti dei primi piatti bianchi, cremosi di besciamelle o di qualunque altro intingolo, purché sia senza traccia di pomodoro. E questa mia “passione” è semplicemente dettata dal fatto che, da piccola, ho fatto incetta di sugo di pomodoro: che fosse semplice o di carne, la domenica a casa nostra era sacrosanta solo se prevedeva questo menù. E allora vai di scarpetta nella pentola mentre il ragù “pippiava” già alle 9 del mattino. Così ho fatto talmente tante scarpette durante l'infanzia, che da adolescente “ribelle”, poi, ho iniziato quasi a ripudiarle. Fino a quando da grande, sono arrivati gli anni bolognesi e, complice la lontananza dalla mia famiglia e dalla mia terra di origine, è tornata la voglia di sugo di pomodoro e del profumo della cucchiaia di legno tinta di rosso, almeno ogni tanto, e soprattutto per il pranzo della domenica. Così che in cucina aromi e sentori si potessero sprigionare tra flashback e ricordi.
Oggi, però, torno sulle tracce della mia adorata besciamella, e vi scrivo una ricetta – credetemi - spaziale. Un consiglio per il pranzo di Pasqua, magari. Strati su strati ben farciti, mi raccomando, perché, come diceva mia nonna, “più ci metti, più ci trovi”. E alla linea temo che ci penseremo il giorno dopo.

Ingredienti

Per la besciamella al brie (consiglio una besciamella piuttosto fluida):

  • 700 ml di latte
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di farina
  • 100 gr di brie

Per le polpettine:

  • 300 grammi di carne macinata mista (vitello+maiale)
  • 1 uovo
  • 2 fette di pan carrè
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale
  • pepe
  • noce moscata
  • latte q.b.
  • prezzemolo
  • olio di semi di girasole (per la frittura)

Per assemblare le lasagne:

  • 300 grammi di lasagne verdi all’uovo (io le ho fatte a mano, con 1 uovo ogni 100 grammi di farina, e aggiungendo all’impasto due cucchiai di polvere di ortica Molino Bassini)
  • 150 grammi di prosciutto cotto
  • 1 scalogno
  • 100 grammi di fiori di zucca
  • qualche foglia di basilico 
  • 1 scamorza
  • parmigiano grattugiato q.b.

 

Procedimento

Preparare innanzitutto le polpettine: alla carne macinata, aggiungere il pan carrè precedentemente bagnato nel latte e poi strizzato, l’uovo, il prezzemolo tritato, il parmigiano, il sale, il pepe e la noce moscata. Formare delle piccole polpette, di circa 2 cm di diametro. Infarinarle leggermente e friggerle in abbondante olio di semi, lasciarle quindi asciugare bene.

In una padellina, rosolare lo scalogno e aggiungervi il basilico e i fiori di zucca puliti, lasciandoli appassire solo pochi minuti.

In una casseruola, preparare la besciamella al brie. E’ importante che questa sia molto fluida. Preparare il roux fondendo il burro, quindi aggiungere in una sola volta la farina setacciata e mescolare velocemente con una frusta, formando un composto liscio e privo di grumi. Lasciarlo dorare leggermente. A questo punto aggiungere il latte caldo poco alla volta, e far cuocere fino a quando la besciamella non si sarà leggermente addensata. Salare. Togliere dal fuoco e, intanto che la salsa è ancora calda, aggiungere il brie a pezzetti facendolo sciogliere completamente.

Siamo pronti per assemblare la nostra lasagna!
In un ruoto capiente, sporcare il fondo con un velo di besciamella, quindi adagiare la sfoglia verde, il prosciutto cotto, la scamorza, qualche fiore di zucca, qualche polpettina, qualche cucchiaiata di besciamella, il parmigiano grattugiato, e quindi di nuovo la sfoglia. Continuare così fino a esaurimento degli ingerdienti. Completare con besciamella, una spolverata di parmigiano e dei fiori di zucca per decorare.

Consiglio pratico i bordi delle lasagne devono essere sempre coperti dalla besciamella, per evitare che in forno queste rimangano croccanti senza inumidirsi. L'ideale, prima di assemblare le lasagne, sarebbe sbollentare la pasta qualche minuto in acqua salata e lasciarla asciugare su un canovaccio. E' un procedimento sicuramente più lungo, ma io lo preferisco perchè mi piace che la sfoglia sia molto morbida.

Coprire il ruoto con alluminio e bucherellare, cuocere 25 minuti a 180°, quidi togliere lo strato di alluminio e azionare il grill per 4/5 minuti, fino a doratura della superficie superiore.

 

 

 

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove ricette e sui nuovi post, iscriviti alla Newsletter. Clicca qui
Dopo l'iscrizione, ricorda di confermare il tuo indirizzo email!

Lascia un Commento



Commenti

x

Questo sito web fa uso di cookie tecnici. Dimmi di più.