Passione Quattro Fuochi

Salmorejo

Finger food - buffet

Ricetta ricette/salmorejo.jpg
Dettaglio ricetta ricette/salmorejo2.jpeg

Ah, la Spagna!

Se chiudo gli occhi, mi ritrovo spesso a pensare alle strade di Madrid. Ai suoi colori e ai suoi profumi, agli edifici candidi e maestosi della Gran Via che si confondono con le porte rosse di legno robusto delle case e dei negozi persi tra i vicoli dei quartieri popolari. Madrid ha due anime: una austera ed elegante, sicuramente legata alla sua monarchia parlamentare; ed una carnale, viscerale, legata alla sua cultura, alle tradizioni così vive. Il flamenco, i mercati coperti, i musei, le tapas e la sangria.

Una città viva a qualunque ora del giorno e della notte, "Madrid nunca duerme", non dorme mai, ed ha lasciato un segno dentro me come poche altre città.

Inutile dire quanto mi abbia affascinato la sua gastronomia. Al di là dei più noti "churros" o della "tortilla de patatas", una portata semplice semplice ma che mi ha lasciato un bellissimo ricordo culinario è il salmorejo, una zuppa fredda a base di pane, olio e pomodori, assaggiato nella Bodega de la Ardosa, un vecchio meraviglioso bar tradizionale anni '70 collocato nel bel mezzo del giovane e vivace quartiere Malasaña.

Così, perchè non proporlo in versione finger food? D'altronde, gli spagnoli ne sono i maestri!

Ingredienti

  • 1 kg di pomodori maturi
  • 200 grammi di pane con molta mollica
  • 150 ml di olio di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale
  • 100 gr di prosciutto crudo a dadini, 2 uova sode (per guarnire)

 

Procedimento

Prima di tutto, lavare e pelare i pomodori (questi dovranno essere molto maturi, non solo perchè più succosi ma anche perchè avranno una consistenza più facile da tritare). Tagliarli a cubetti e frullarli fino ad ottenere una sorta di succo di pomodoro. Passare la salsa in un colino e metterla in una ciotola, Aggiungere l'aglio, l'olio* e un pò di sale. Tenere da parte. *Consiglio pratico: aggiungo l'olio a cucchiaiate, mescolandolo un pò per volta, in modo da farlo integrare meglio alla crema.

Tagliare il pane (meglio se del giorno prima) a dadini e aggiungerlo alla ciotola con la salsa. Porre tutti gli ingredienti nuovamente nel boccale del frullatore e mescolare fino ad ottenere una salsa che deve essere vellutata, cremosa e priva di grumi. Per ottenere un risultato migliore, passare nuovamente attraverso le maglie di un colino.

Coprire con la pellicola e conservare per almeno due ore in frigo.

Servire in ciotoline monoporzione da finger food, e guarnire con cubetti di prosciutto crudo, uova sode sbriciolate (opzionale) e un grissino.

 

 

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove ricette e sui nuovi post, iscriviti alla Newsletter. Clicca qui
Dopo l'iscrizione, ricorda di confermare il tuo indirizzo email!

Lascia un Commento



Commenti

x

Questo sito web fa uso di cookie tecnici. Dimmi di più.